recensioni
Il mondo secondo Sofia
"Il senso della vita sta nelle persone che incontri". Parola di Paolo Cognetti.

Da piccolo amavo il libro che vedete nella foto qui sopra. Sarà che sono sempre stato curioso e un po' timido, e lui era il compagno perfetto: mi portava per mano dentro ai meccanismi di ciò che mi stava intorno, aveva delle risposte, senza costringermi a difficili interazioni umane.
Temo che entrambe le caratteristiche mi siano rimaste appiccicate addosso come la colla di un cerotto usato, e ancora oggi mi sforzo, per quanto possibile, di capire come funziona quello che mi capita di vivere.

E questo vale, a volte, anche per i libri che leggo. Come nel nuovo di Paolo Cognetti Sofia si veste sempre di nero (minimum fax): la pagina dei ringraziamenti, la prima che cerco in ogni nuova lettura, collega a una persona reale ognuno dei racconti/capitoli che compongono questo libro toccante e singolare, un romanzo a mosaico che segue le sorti della protagonista saltando nel tempo e nello spazio, cambiando continuamente i punti di vista. Lo stesso Paolo durante la prima presentazione a Milano ha confessato agli amici in sala che molti di loro erano parte di quelle storie. Una dichiarazione d'amore commovente che conferma come nei libri importanti, e Sofia è tra questi, la finzione tragga linfa dalla vita. Qui Cognetti maschera bene gli ingranaggi, ma decide di scoprire le carte nell'ultimo capitolo, quando mette in scena il suo alter ego Pietro, già presente in altri suoi libri, un aspirante autore che a New York conosce Sofia e viene travolto da questo essere vitale e tormentato, mai in pace con se stessa, che odia i saluti e gli addii, per cui la vita è una battaglia continua ("lo sai che cos'è la nascita? È una nave che parte per la guerra"), che vuole essere felice "adesso". In Sofia Pietro trova la storia che stava cercando, una storia che merita di essere raccontata: quella di una giovane donna "per cui il senso della vita non sta nelle cose che fai, ma nelle persone che incontri".

Davide Musso

 

[Questo pezzo è uscito anche su Hounlibrointesta]

[Articolo pubblicato con Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia]

Eventi
Rubriche